Archivio mensile:novembre 2017

Due film italiani tra i più consigliati della settimana

Sostenuto dai recenti riconoscimenti per il miglior film, regista e star del Cinema Europeo, La Gioventù è una favola sulla maturità e il negozio di souvenir, interpretato da Michael Caine e Harvey Keitel.Per una volta e senza precedenti nel cinema italiano ci porta le due proposte più interessanti di questa settimana. Ci riferiamo alla recente opera del sempre interessante Nanni Moretti, con il suo dramma familiare di Mia Madre, e Paolo Sorrentino, che fa lo stesso con I Giovani.

Mia Madre

Mia madre
Considerato il suo più autobiografico, Mia Madreestá ispirato alla vera madre del regista, Agata Apicella, che morì durante le riprese del suo lavoro Habemus Papam.
Il film racconta la crisi di un regista in piena riprese al momento che sua madre malata, la sua figlia adolescente non vuole studio e il loro rapporto vacilla. Un film pieno di intime emozioni, sentimenti universali e una grande dose di umorismo. Interpretato da Margherita Buy, John Turturro, Giulia Lazzarini e la Moretti.
Sostenuto dai recenti riconoscimenti per il miglior film, regista e star al recente European Film awards, La Gioventù è una favola sulla maturità e il negozio di souvenir, interpretato da Michael Caine e Harvey Keitel. Essi svolgono due direttori ottuagenari. Fred, di orchestra. Mick, del cinema. Trascorrere insieme una vacanza in un hotel di lusso nelle Alpi, immersa in una indescrivibile cosmo umano: attori famosi, discrete milionari, danneggiato miti del calcio.

Mia madre
Concentrandosi su i primi americani della settimana, uno si distingue notevolmente, La grande scommessa, uno dei titoli scelto di combattere per la statuetta per il film importanti nella prossima edizione degli Oscar. Adattamento del libro omonimo di Michael Lewis, che riflette il fallimento del settore immobiliare degli stati uniti che ha originato la crisi economica globale, nel 2008, ci spiega la storia di quattro ragazzi al di fuori del sistema scoprono che le grandi banche, i media e il governo si rifiutano di riconoscere il crollo dell’economia. È poi quando sono venuto su con un idea che alla fine porterà grandi vantaggi: il rischio di un investimento enorme. Una delle grazie del film è in grado di vedere insieme sullo schermo per estrellones del calibro di Brad Pitt, Christian Bale e Ryan Gosling o Steve Carell.

Il resto dei nastri che si sono presentati con una bandiera americana sono direttamente rivolti a bambini e giovani: La quinta onda protagonista Chloë Grace Moretz, Nick Robinson, Ron Livingston, Maria Bello e Liev Shreiber. È l’adattamento per il grande schermo della trilogia di fantascienza scritto da Rick Yancey, che è già stato ribattezzato da alcuni come il nuovo hunger games. Cassie è una ragazza che vive con i suoi genitori e suo fratello Sammy. Il suo grande amore è Ben Parrocchia, il più popolare ragazzo della scuola. Ma nessuno di questi aspetti dopo il “punto di arrivo” di “Altri” per la terra. La prima ondata: blackout; seconda ondata: sorge onda; terza ondata: la peste;la quarta onda: Silenziatore.

La Juventud

La juventud
La fine del tour, racconta la storia sull’intervista di cinque giorni tra la giornalista di Rolling Stone magazine e romanziere David Lipsky (Jesse Eisenberg) e acclamato scrittore David Foster Wallace (Jason Segel), che ha avuto luogo solo dopo la pubblicazione del rivoluzionario e l’epico romanzo di Wallace, “Infinite Jest”. Con il passare dei giorni, una sottile ma intensa relazione, sembra svilupparsi tra il giornalista e lo scrittore. I due uomini schivare continuamente la condivisione di risate e, eventualmente, rivelando le debolezze nascoste, anche se non è mai chiaro come sincero essi sono tra di loro. Ironia della sorte, l’intervista non è mai stato pubblicato, e cinque giorni registrati su cassette sono stati memorizzati nell’armadio di Lipsky. I due uomini non è più tornato a vedere.

Il film è basato sull’acclamata autobiografia di Lipsky “anche se, Naturalmente, Si finisce per Diventare se Stessi: Un Viaggio con David Foster Wallace” su questo memorabile incontro, scritto dopo il suicidio di Wallace nel 2008. Sia Segel e Eisenberg mostra una grande intensità emotiva nei suoi spettacoli. Il film è diretto con umorismo e tenerezza di James Ponsoldt, con una suggestiva ed emozionante racconto in il vincitore del premio Pulitzer vincitore di Donald Margulies.